Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Facoltà di Agraria in città: la sede in Castello?

Il nuovo rettore della Statale ha annunciato l’intenzione di aprire un nuovo corso di laurea, che potrebbe trovare spazio sul Cidneo.

La partenza, già nell’anno accademico 2017/2018. A pochi giorni dal suo insediamento, che diverrà ufficiale solo il 1° novembre, il nuovo rettore dell’Università Statale di Brescia, Maurizio Tira, ha incontrato il sindaco Emilio Del Bono. Tra i tanti temi in agenda, quello di trovare una sede alla futura Facoltà di Agraria. 

Inizialmente le attività della facoltà consisterebbero nell’organizzazione di un biennio specialistico ad indirizzo enologico, per la formazione “in casa nostra” dei futuri responsabili dei vigneti della Franciacorta e del Garda. Seppur gli spazi all’interno della Statale siano sufficienti anche per l’eventuale nuova facoltà, il primo cittadino ha proposto al rettore una location d’eccezione. 

L’idea di Del Bono, sposata almeno in linea teorica da Tira (la notizia è riportata sulle colonne del dorso bresciano del Corriere della Sera), è quella di mettere a disposizione il Castello, che diverrebbe non solo un luogo di studio ma anche di richiamo turistico, sia per quanto riguarda la cultura (la struttura è gestita da Fondazione Brescia Musei) sia per eventi di carattere ludico ed enogastronomico.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facoltà di Agraria in città: la sede in Castello?

BresciaToday è in caricamento