menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri (immagine repertorio)

Carabinieri (immagine repertorio)

Scompare nel nulla: carabinieri trovano un milione di euro nel pollaio del padre

È sempre più fitto il mistero attorno alla scomparsa di Fabrizio Garatti, 44enne scomparso lo scorso 26 maggio.

Non c'è ancora nessuna traccia di Fabrizio Garatti, impiegato bergamasco di 44 anni con un procedimento giudiziario in corso per traffico di droga. Manca da casa dallo scorso 26 maggio e per il momento non si sa che fine abbia fatto. 

Il mistero attorno alla sua scomparsa diventa sempre più fitto, anche perché nelle scorse ore i carabinieri durante un blitz a casa del padre — a Costa Volpino — hanno trovato un milione di euro in contanti nel pollaio. Il denaro era nascosto era nascosto sotto alcune piastrelle.

Gli investigatori coordinati dal Pm Emanuele Marchisio tengono il riserbo più assoluto. Tutte le ipotesi restano aperte, anche se il suicidio è la pista meno probabile, dato che non è stato trovato alcun biglietto di addio. Resta verosimile l'ipotesi di omicidio e di allontanamento volontario. Quest'ultima, inoltre, è sostenuta dal fatto che  a settembre la Corte di Cassazione potrebbe rendere definitiva la condanna (confermata in appello) riguardo ai 40 chili di marijuana trovati sulla sua auto nel 2009, quando per Garatti scattarono le manette.

Ignota la provenienza dei contanti. Non è chiaro se siano collegati al suo passato o se possano essere un indizio riguardo alla sua scomparsa. Per ora non c'è alcuna certezza e gli investigatori continuano il loro lavoro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Incidente in moto: morto Nicolò Grillo, 26enne di Seregno

  • Incidenti stradali

    Sbaglia la manovra e si ribalta col furgone: è in gravi condizioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento