Cronaca

Fabio Volo, un bresciano in diretta. Tra Battiato e Baricco, il pubblico non apprezza

Esordio discreto per la prima puntata di Volo in Diretta, tra Battiato e la Caprioli, la musica dei Toys Orchestra e la simpatia di Fabio. Ma nella seconda serata crollano gli ascolti, share al limite del 3%

Ci ha sempre fatto sorridere Fabio Volo, fin dai tempi di MTV. Poi in radio, anche al cinema, soprattutto sui libri. Ora è tornato in televisione, su Rai Tre con Volo in Diretta, nuovo programma stile one man show in cui il Fabio è il trascinatore, il conduttore unico, accompagnato dai fedelissimi amici (come il cameraman Ivo) e da ospiti sempre nuovi.

Tutto bene nella prima puntata. Un ironico siparietto con il ‘maestro’ Franco Battiato, la musica dei Toys Orchestra, Anita Caprioli che legge Alda Merini, uno scorcio colorato della Milano di notte. Risultati non eccezionali, share medio di poco superiore all’8%, con picchi del 10.

Poi il secondo episodio, la scelta di Laura Chiatti, Alessandro Baricco che legge Novecento, la Giornata mondiale dell’Acqua, la riforma del lavoro. Qualche sorriso in meno, e uno share che crolla spaventosamente, fino al 3% e poco più. In televisione non puoi sbagliare, forse nemmeno una volta. Speriamo che al buon Fabio sia data un’altra possibilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabio Volo, un bresciano in diretta. Tra Battiato e Baricco, il pubblico non apprezza

BresciaToday è in caricamento