rotate-mobile
Cronaca

Maxi sequestro "all'imprenditore 'ndranghetista di Expo": case, ville e terreni situati anche nel Bresciano

Sequestrati 13 fabbricati e 27 terreni del valore totale di 4,5 milioni di euro.

Case, ville e terreni situati tra Bergamo e Brescia e del valore totale di 4,5 milioni di euro. Sono i beni sequestrati dalla guardia di finanza di Milano nelle scorse ore: quasi tutti sono di proprietà di una società di capitali riconducibile all'imprenditore bergamasco Pierino Zanga.  L'uomo, già indagato per legami con la 'ndrangheta anche nell'ambito dei subappalti di Expo Milano 2015 e della M5, e poi condannato per associazione a delinquere, trasferimento fraudolento di valori, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio, bancarotta fraudolenta e reati fiscali.

Coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia della procura di Milano, le fiamme gialle hanno eseguito il sequestro preventivo di 27 terreni e di 13 fabbricati, che si trovano tutti tra Bergamo e Brescia e sono per la gran parte proprietà dell'azienda dell'imprenditore. Ad essere sequestrato anche il capitale di una società attiva nell'organizzazione di eventi e nella ristorazione.

Il provvedimento di sequestro preventivo è arrivato alla fine di un'indagine, chiamata 'Underground', con al centro le attività del condannato e di sua moglie. Oltre alle prime già citate condanne, l'uomo è stato giudicato colpevole in via definitiva anche per riciclaggio e, con una rogatoria internazionale, gli sono stati confiscati 1,4 milioni di euro. In base a quanto messo in luce dagli investigatori, infatti, questo denaro era stato 'ripulito' con il trasferimento su un conto in banca alle Bahamas, intestato a una società del posto (e sul quale venivano versati soldi da conti in Svizzera).

Pur dichiarando esigui redditi al fisco, Zanga avrebbe effettuato investimenti sostanziosi e, come documentato dagli inquirenti, utilizzato denaro di provenienza illecita per acquistare un patrimonio immobiliare di dimensioni importanti, anche servendosi di una società intestata alla moglie e di un'altra azienda con sede negli Emirati Arabi Uniti. 

Fonte: Milanotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro "all'imprenditore 'ndranghetista di Expo": case, ville e terreni situati anche nel Bresciano

BresciaToday è in caricamento