Cronaca

Commercio di yacht di lusso tra il Garda e Genova: evasione milionaria

Una società che ha sede legale a Montichiari e opera nel settore delle imbarcazioni di lusso è finita nel mirino della Guardia di Finanza.

Due anni senza presentare le dichiarazioni fiscali, evasione milionaria tra Irap, Iva e Ires. Questo quanto scoperto dagli uomini della Guardia di Finanza della caserma di Desenzano, che da anni stanno indagando su una società con sede legale a Montichiari, specializzata nella compravendita e nell’ammodernamento di imbarcazioni di lusso (quelle, per intendersi, da diverse centinaia di migliaia di euro in su). Tra i clienti, tanti facoltosi uomini d’affari e svariate società intestatarie di yacht.  

Stando a quanto emerso, la società, attiva soprattutto tra il basso Garda e il Golfo del Tigullio (nei comuni liguri di Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante) avrebbe illecitamente agito su due strade, da un lato la non presentazione dei bilanci fiscali per due anni consecutivi, il 2009 e 2010, anni per i quali sarebbe stata distrutta tutta la documentazione fiscale, dall’altro attraverso l’emissione di fatture false per almeno 1,4 milioni di euro. 

Complessivamente il volume di affari non denunciato sarebbe di oltre 18.500.000 euro. Notevole il totale delle tasse non versate: 3,2 milioni di Ires, 209mila euro di Irap, 4 milioni di Iva. Il legale rappresentante della societa?, denunciato per omessa dichiarazione e emissione di fatture false per operazioni inesistenti, rischia una sanzione amministrative che varia tra il 100 e il 200% del cumulo di tasse evase. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio di yacht di lusso tra il Garda e Genova: evasione milionaria

BresciaToday è in caricamento