Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Evaso a Brescia, arrestato al Traforo del Monte Bianco

Un giovane egiziano, coinvolto in un tentato omicidio, è fuggito dalla città dopo essersi tolto il braccialetto elettronico.

Una fuga avventurosa, prima in treno e poi in auto, fino al confine con la Francia. Tutto sembrava filare per il meglio, ma il Mohamed Saber Betwaly Abdel Moati El Essawey non aveva fatto il conto con la crisi dei migranti, e con i controlli alle frontiere. È terminata così sul confine la ricerca della libertà per l’immigrato egiziano di 24 anni, a domiciliari in città. 

Il giovane, agli arresti per tentato omicidio, effettuato con armi, e rapina, avrebbe avuto l’appoggio da parte di alcuni connazionali. Dopo essere riuscito a sganciare il braccialetto elettronico che ne controlla la posizione 24 ore al giorno, l’immigrato è salito su un treno per lasciare la città. Dopo Un po’ il viaggio è continuato a bordo di un’auto, fino all’arrivo al confine con la Francia presso il traforo del Monte Bianco. 

Il fuggitivo però non ha messo in conto i controlli attivati alla frontiera per impedire ai migranti presenti di raggiungere il nord dell’Europa. Così, all’analisi delle impronte digitali, è stato trattenuto e nuovamente arrestato in quanto evaso e già segnalato come ricercato a livello internazionale. Trasportato in tribunale ad Aosta, l'uomo è stato processato per direttissima, ma il giudice ha rinviato il fascicolo a Brescia per difetto di competenza territoriale.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evaso a Brescia, arrestato al Traforo del Monte Bianco

BresciaToday è in caricamento