Brescia: 3.500 patenti ritirate in un anno, arriva la App con l'etilometro

Disponibile nel circuito Vodafone - anche online - al prezzo di 49 euro il nuovo etilometro tascabile da collegare direttamente allo smartphone. In 'allegato' anche una app per smaltire la sbornia

Trecento patenti ritirate ogni mese, quasi 3500 ogni anno. I dati sconcertanti della provincia di Brescia, diffusi dalla Prefettura sul finire dello scorso anno: numeri da capogiro per il popoloso entroterra bresciano, e dati che non accennano a diminuire, ma dal 2012 si sono bene o male stabilizzati. Il record negativo spetta al 2011, l’annus horribilis del ritiro patenti: basta pensare che solo a giugno tra Polizia e Carabinieri ne erano state ritirate più di 600.

Una situazione che si replica in tutta Italia. E che quindi negli ultimi anni ha posto in essere qualunque forma di gadget per la misurazione ‘autonoma’ del tasso alcolemico, magari prima di mettersi alla guida. Etilometri portatili, linguette che cambiano colore, misuratori di alcol installati nei bar e nei locali.

La novità hi-tech è stata presentata nelle scorse settimane: un etilometro più che tascabile, da collegare direttamente allo smartphone. Si chiama Floome, prodotto dall’italianissima Xone e distribuito in esclusiva da Vodafone, al prezzo di 49 euro e in vendita anche online.

Floome misura la concentrazione di alcol nel sangue, ‘pubblicando’ il risultato direttamente sullo smartphone. E va bene qualsiasi modello, che sia iPhone, Android o Windows. Basta collegarlo al jack audio – quello delle cuffie, per intenderci – senza bisogno di batterie né di essere ricaricato. Pare che Floome sia equipaggiato con lo stesso sensore degli etilometri delle forze dell’ordine.

Ci sono delle pre-impostazioni da rispettare: sesso, altezza, peso ed età. La app correlata calcolerà poi quanto tempo serve al tuo fisico per smaltire la sbornia sopra limite, lo 0.50 grammi per litro di sangue. La stessa app ti segnalerà poi quello che ti serve per riprenderti un po’, come fast food o localini per mangiare qualcosa.

In caso di sbornia continuata sarà possibile chiamare un taxi – tramite la localizzazione verrà presentata una lista dei più vicini – oppure gli amici salvati in rubrica, quelli inseriti nella cartella dei ‘preferiti’. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento