menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsione via social network: arrestato un 19enne

Ha minacciato un coetaneo, chiedendo in cambio ricariche telefoniche. La vittima in un primo momento ha ceduto, poi ha trovato il coraggio di sporgere denuncia.

Ricariche telefoniche per scongiurare la cancellazione completa del profilo Instagram. Se per qualcuno può sembrare una minaccia da poco, per altri è un vero e proprio incubo. Un 19enne ha fatto leva proprio su questo per estorcere denaro a un coetaneo. La vicenda è raccontata dal Giornale di Brescia. 

Alcuni giorni fa un ragazzo di Palazzolo sull’Oglio è riuscito a scoprire le credenziali d’accesso al social network fotografico Instagram di un coetaneo di Trenzano. Attraverso Whatsapp ha chiesto al giovane accrediti telefonici sulla sua ricaricabile. In un primo momento, per scongiurare il peggio, il ragazzo di Trenzano ha effettuato una ricarica da 10 euro. 

Poco dopo però, temendo un’escalation, o forse resosi semplicemente conto della gravità della situazione - viste le nuove e ripetute minacce ricevute - il giovane si è recato dai carabinieri per sporgere regolare denuncia. I militari non hanno sottovalutato la vicenda: in una perquisizione dell’abitazione del 19enne palazzolese hanno sequestrato il suo cellulare, acquisendo le prove dell’estorsione. Il giovane è stato arrestato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento