menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esplosione nell'appartamento di Battipaglia, muore il nonno

Dopo una settimana di agonia, non ce l'ha fatta Achille Renis, coinvolto nella notte fra il 2 e il 3 agosto con la figlia Mariagrazia e il nipote Alex nell'esplosione di bombole di Gpl installate nella casa in cui stavano trascorrendo un periodo di vacanza

Il progressivo peggioramento delle sue condizioni nel reparto Grandi Ustionati del Cardarelli di Napoli non ha mai invertito la rotta, sebbene sembrasse che tutti i feriti avessero superato le ore più critiche. Achille Renis, 61enne colpito dall’esplosione delle bombole di Gpl con la figlia Mariagrazia e il nipote di 17 anni Alex, è morto ieri, sabato 8 agosto.

L’uomo di Rudiano (ma di stanza a Villachiara) non ce l’ha fatta a causa delle gravissime ustioni - sull'80% del corpo - riportate per l’esplosione nell’appartamento di Battipaglia, in cui era in vacanza con la famiglia. 

La salma di Achille Renis è stata ricomposta al Policlinico di Napoli ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia, che potrebbe essere eseguita già domani, o al massimo martedì.

Achille Renis, originario del Sud, aveva gestito a Rudiano insieme al figlio Giuseppe il bar California, e si è poi occupato di pubbliche affissioni per conto del Comune. Negli ultimi tempi lavorava all’istituto Einaudi di Chiari come tecnico informatico. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Lombardia, vaccino anti Covid 50-59 anni: quando e come prenotare

  • Cronaca

    Lumezzane: ritrovato sano e salvo il 20enne Mubarik Khizar

  • Cronaca

    Ha solo 20 anni, ma è già una narcotrafficante: presa con 100 grammi di cocaina

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento