Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Esine

La riempie di botte dopo il divorzio: donna in ospedale, arrestato l'ex marito

Forse la fine di un incubo per una giovane madre e i suoi due figli: maltrattata per anni dall'ex marito violento, pregiudicato

Una storia di violenza e maltrattamenti proseguita per tre anni. Culminata solo pochi giorni fa con l'ennesima aggressione, il ricovero in ospedale (prognosi di circa un mese) e la denuncia ai carabinieri: e così per il 60enne bresciano, pregiudicato, residente a Esine che dal 2016 è accusato di aver picchiato e maltrattato la moglie, sono scattate le manette, e il trasferimento in carcere a Canton Mombello. Nei prossimi giorni sarà interrogato per la convalida.

L'ultimo episodio risale a metà luglio. La lite si scatena quando il 60enne, ormai ex marito, si presenta a casa della moglie, una 43enne originaria dell'Est Europa, per vedere i due figli (ancora minorenni) che hanno avuto insieme. Un litigio che finisce male, malissimo: prima gli insulti e le minacce, poi le botte.

In ospedale dopo le botte

La donna finisce dritta in ospedale, a Esine: medicata e ricoverata. I medici allertano i militari, l'ex moglie conferma quanto accaduto: nonostante sia passata la flagranza di reato, il giudice in poco tempo predispone la misura cautelare dell'arresto in carcere. L'uomo è accusato di stalking e maltrattamenti.

Una storia cominciata da lontano, purtroppo. Da almeno tre anni, dal 2016. Più volte la donna ha denunciato il marito, che già era stato allontanato da casa. La coppia si era riavvicinata, poi di nuovo violenza, e il divorzio. Nei mesi successivi altri episodi, un incubo che non finisce. Almeno fino all'ultimo atto di un triste spettacolo. Che per un po', almeno, non si ripeterà. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riempie di botte dopo il divorzio: donna in ospedale, arrestato l'ex marito

BresciaToday è in caricamento