È uscito dal coma l'operaio trovato tra i rovi a Esine

Il 47enne di Bienno è tornato cosciente e potrà far luce sull'accaduto. Era stato trovato privo di sensi nel tardo pomeriggio di venerdì tre luglio nei rovi che costeggiano una pista ciclabile.

 È uscito dal coma l' operaio di 47 anni di Bienno  che era stato trovato in stato d'incoscienza tra i rovi che crescono tra la pista ciclabile e la superstrada 42, a nord dell'area di sosta «Le Toroselle». Ora potrà far luce sull' accaduto.

Prima di perdere i sensi l'uomo avrebbe invocato aiuto, come raccontano i contadini dei campi vicini, che sono corsi sul posto e hanno dato l'allarme. Ma quando sono arrivati i soccorsi l'uomo era già incosciente e presentava gravi contusioni su tutto il corpo. 

E' stato trasportato con l'elisoccorso al Civile di Brescia, dov'è tuttora ricoverato.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri di Breno che sembrano avere escluso l'ipotesi di una violenta aggressione e di un tentato omicidio.  Sul corpo dell'uomo non sono stati trovati segni di violenza.  Gli accertamenti hanno evidenziato una possibile frattura al braccio e gravi contusioni al bacino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento