Aspirante suicida già col cappio al collo: i carabinieri lo salvano sollevandolo di peso

Grazie alla tempestività dell’intervento, due agenti hanno salvato la vita a un uomo che si è lasciato andare con la testa infilata in un cappio.

Immagine di repertorio

Sangue freddo e tempestività: due carabinieri della stazione di Esine, in Valle Camonica, hanno salvato la vita a un aspirante suicida deciso a farla finita nella sua camera da letto. 

Le forze dell’ordine per ovvie ragioni non hanno voluto specificare le generalità dell’uomo, nè il paese di residenza, in media Valle Camonica. Chiamati sul posto dai familiari dell’uomo, l’hanno trovato in camera da letto. Dopo aver fissato un cavo elettrico al soffitto, l’aspirante suicida non ha esitato ad inserire nel cappio la testa, e si è lasciato cadere. 

Per salvarlo, gli agenti l’hanno sollevato di peso ed hanno tagliato il cavo. Trasportato da un’ambulanza presso l’ospedale di Esine, l’uomo non è in pericolo di vita. Restano da appurare le motivazioni che l’hanno spinto al tragico gesto. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina da incubo: i ladri cercano di accoltellare una giovane tabaccaia

  • Cronaca

    Stroncato da una grave malattia, muore storico ristoratore: lascia moglie e figli

  • Cronaca

    Incidente in azienda, gravissimo operaio: rischia di perdere una mano

  • Cronaca

    Sorpreso a rubare al supermercato, stende il commesso con un pugno in faccia

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

  • Si affaccia alla finestra di casa e precipita per 12 metri: muore bimba di 9 anni

  • Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

Torna su
BresciaToday è in caricamento