Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Esine / Plemo

Rissa tra vicini di casa: lancio di vasi, poi mazzate e coltellate

Denunciate a Esine 4 persone di età compresa tra i 19 e i 33 anni: dovranno rispondere dell’accusa di rissa aggravata

Una discussione nata per futili motivi, un'antenna parabolica da spostare, è all’origine della rissa scoppiata nel cortile di un condominio di Plemo, frazione di Esine, poco prima delle 14 di giovedì 7 gennaio.  Tra due coppie di residenti nello stabile  è scoppiato un diverbio piuttosto acceso, degenerato in men che non si dica in una colluttazione altrettanto animata. 

I quattro contendenti - due uomini e due donne di età compresa tra i 19 e i 35 anni, tutti di origine marocchina - si sono lanciati addosso qualsiasi cosa gli capitasse a tiro: dai vasi di terracotta trovati nel cortile fino ai coltelli. Uno di loro avrebbe anche imbracciato un mazza da baseball. 

A mettere fine alla rissa ci hanno pensato i Carabinieri di Esine giunti sul posto insieme a due ambulanze e ad un’automedica. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni condomini, allarmati dalla violenta scena che si stava consumando in cortile.

Per tre dei quattro vicini di casa - un 19enne, una 26enne e una 30enne -  la giornata è quindi termina al pronto soccorso dell’ospedale di Esine, dove sono stati trasportati per ricevere le cure del caso. Hanno riportato lievi contusioni, giudicate guaribili entro massimo 10 giorni. Tutti dovranno ora rispondere di rissa aggravata:  rischiano fino a 8 mesi di reclusione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra vicini di casa: lancio di vasi, poi mazzate e coltellate

BresciaToday è in caricamento