rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Esine

Ubriaco e sanguinante, semina il caos: “Dov’è la mia donna incinta!?”

Per placare al pronto soccorso l'uomo, un 37enne di Esine, sono dovuti intervenire i carabinieri

ESINE. Prima si è ferito ad una gamba entrando nell'abitazione di un amico da una porta-finestra rotta, poi ha scatenato il putiferio al pronto soccorso, che ha raggiunto a piedi nonostante il grosso taglio sanguinante. 

Una volta arrivato in ospedale, l'uomo avrebbe pure rifiutato le cure mediche, riferendo a sanitari di essere lì solo per vedere la compagna incinta, ricoverata poche ore prima per un lieve malore. 

L'uomo, un 37enne del posto, ha reagito al rifiuto dando letteralmente di matto: prima avrebbe gridato a squarciagola nella sala d'attesa, poi avrebbe inveito contro il personale dell'ospedale.

Per riportare la calma e convincere l'uomo a farsi medicare il grosso taglio sono quindi dovuti intervenire i carabinieri di Esine, che - a fatica - sono riusciti a calmarlo, permettendo ai medici di avvicinarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco e sanguinante, semina il caos: “Dov’è la mia donna incinta!?”

BresciaToday è in caricamento