menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia e carabinieri fuori dal bar Mi Vida

Polizia e carabinieri fuori dal bar Mi Vida

Sparatoria fuori dal bar, ferito un ragazzo: arrestati i due responsabili

Chiuse le indagini sulla sparatoria di Erbusco del 29 febbraio scorso: i carabinieri hanno arrestato un 30enne kosovaro e un 40enne di Cologne

Ci sono volute diverse settimane di indagini, anche in pieno lockdown, per individuare i responsabili della sparatoria di fine febbraio fuori dal bar Mi Vida di Erbusco: sono stati entrambi arrestati dai carabinieri, su disposizione della magistratura. A seguito di ordinanza di custodia cautelare sono finiti in manette un 30enne di origini kosovare e un 40enne bresciano residente a Cologne.

Secondo quanto ricostruito dai militari, sarebbero stati loro a sparare alcuni colpi con una pistola semiautomatica fuori dal noto locale (tra l'altro poi chiuso dal Questore). Dalle indagini è emerso che quella sera – il 29 febbraio scorso – fuori dal bar si era scatenata una violenta rissa, in cui erano rimasti coinvolti alcuni giovani stranieri oltre ai due “pistoleri” arrestati in queste ore.

Colpi di pistola fuori dal bar

A quanto pare i due avrebbero avuto la peggio e si sono allontanati: ma non per arrendersi, quanto piuttosto – così sembra – per recuperare l'arma con cui poi hanno sparato. Dalle analisi balistiche si presume non volessero colpire nessuno: ma uno dei proiettili avrebbe rimbalzato sull'asfalto fino a ferire un 27enne di nazionalità albanese. Il 30enne e il 40enne sono ora accusati di rissa aggravata, lesioni personali e detenzione e porto abusivo di arma da fuoco: a sparare sarebbe stato il 30enne, attualmente in carcere, mentre il 40enne è ai domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ghedi: morto l'imprenditore agricolo Giovanni Chiappini, ucciso da un infarto

  • Incidenti stradali

    Auto 'vola' in un campo e si ribalta in un fossato: paura per una donna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento