Cronaca

Una vita nel sociale: il ricordo del paese per la "siùra farmacista"

Morta a 92 anni Maria Ferri Buelli, la prima farmacista donna della Franciacorta, e forse di Brescia: era il 1949. Sposata con Venenzio Buelli, con lui aveva fondato la Croce Rossa di Erbusco

L'ultimo saluto ad una vera istituzione: Maria Ferri Buelli. Si è spenta a 92 anni, dopo una vita lunga e intensa, piena di ricordi: tutti la conoscevano, nata a Bressana Bottarone (nel pavese) ma in Franciacorta, o meglio a Erbusco, fin dal primo dopoguerra. Nel 1951 si era sposata con l'architetto Venenzio Buelli, da cui ebbe ben 6 figli.

Volto più che noto in paese: insieme al marito fu tra i fondatori del gruppo di Erbusco della Croce Rossa. Non solo: fu la prima donna a gestire (e ad essere titolare) di una farmacia in tutta la Franciacorta, e forse di tutto il Bresciano. Era il lontano 1949, più di 65 anni fa: ora il negozio esiste ancora, si chiama “Farmacia Franciacorta”, sulla Provinciale.

Vedova dal 1968, ha cresciuto praticamente da sola i suoi 6 figli: rimasta sola che la più piccola aveva solo 4 anni, la più grande non più di 15. Impegno sociale e non solo: negli anni si era sempre più avvicinata al mondo religioso, e all'ordine monastico delle Carmelitane Scalze.

Nel 2008 era stata premiata proprio a Erbusco, a 84 anni, in occasione della Festa della Repubblica. Di certo lascerà un vuoto, di sicuro anche un bel ricordo. In tanti, forse tutti, la conoscevano come la “siura farmacista”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una vita nel sociale: il ricordo del paese per la "siùra farmacista"

BresciaToday è in caricamento