Cronaca Via Trieste

Fallito il primo assalto, ladri tornano in farmacia dopo 48 ore

Dopo il tentativo a vuoto nella notte tra martedì e mercoledì, i malviventi ci hanno riprovato, con scarso successo, due giorni dopo. Testimone una guardia, presa di mira da una sassaiola.

Un bottino relativamente misero, 300 euro, ma una vetrina sfondata e una nuova, ennesima, sensazione di impotenza. Ad essere presa di mira dai ladri per due volte nel giro di due giorni è stata la farmacia comunale di Villa D’Erbusco, situata in via Trieste 85 lungo la strada provinciale che collega Iseo con Rovato. 

Il primo assalto, a vuoto, nella notte tra martedì e mercoledì. I ladri hanno raggiunto la farmacia passando dai vigneti soprastanti; dopo aver tagliato la recinzione, sfasciato le videocamere, spento la luce del lampione e messo fuori uso il motore del cancello dello scivolo della farmacia, l’arrivo di un’auto dei carabinieri ha messo in fuga i ladri che avevano come obiettivo il magazzino.  

Il secondo assalto due notti dopo, proprio mentre una guardia giurata stava compiendo la perlustrazione. L’agente ha colto sul fatto i quattro malviventi, ma è stato costretto a rifugiarsi nella sua auto per evitare di essere investito dai sassi scagliati nella sua direzione. Mentre l’uomo lanciava l’allarme ai carabinieri, la banda ha avuto il tempo di sfondare la vetrina e prelevare tutto il contante nella cassa, circa 300 euro. All’arrivo della pattuglia i quattro se l’erano già data a gambe levate, passando ancora dal vigneto. 
 
Per la farmacia si tratta dell’ennesimo colpo subìto: oltre a una decina di furti in cinque anni, la titolare Simona Guerrini ha dovuto affrontare per ben quattro volte una rapina a mano armata. Due di queste sono state compiute da un malvivente mascherato da Anonymous. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallito il primo assalto, ladri tornano in farmacia dopo 48 ore

BresciaToday è in caricamento