Erbusco: evasione e bancarotta, nei guai titolare di un'azienda agricola

Un noto titolare di un'azienda vinicola avrebbe sottratto al fisco circa 800.000 euro, non dichiarando la vendita di migliaia di bottiglie

La procura di Brescia ha rinviato a giudizio il titolare di un'azienda agricola di Erbusco, volto noto in provincia e non solo anche grazie televendite dei vini della Franciacorta.

L'uomo è accusato di bancarotta fraudolenta e di aver evaso circa 800mila euro, non dichiarando la vendita di migliaia di bottiglie di vino.

Non solo. Secondo gli inquirenti, infatti, avrebbe gonfiato i danni provocati da un rogo divampato nella sua cantina la notte di capodanno del 2010: all'epoca dichiarò di aver buttato nel tombino 5mila ettolitri di vino, in quanto danneggiato dal calore delle fiamme.

Rinviati a giudizio anche l'amministratore della società nei due anni precedenti al fallimento e il liquidatore di una delle aziende del gruppo. L'azienda è fallita tre anni fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento