Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Evasione fiscale per 300mila euro, imprenditore condannato a un anno di reclusione

Non ha dichiarato redditi per per 1 milione e 790mila euro, la stangata è arrivata in un'aula di tribunale: oltre al sequestro di beni per 300mila euro, dovrà scontare un anno di reclusione

Guai seri per un imprenditore condannato per evasione fiscale: oltre a vedersi sequestrati beni per circa 300mila euro, dovrà scontare un anno di reclusione. Sono queste le pene inflitte a Enrico Farina, legale rappresentate della società “Cavour snc di Farina Enrico & Co”.

L'azienda, ora non più operativa, aveva sede a Castiglione delle Stiviere ed era molto conosciuta nella zona del Basso Garda: si occupava di commercio al dettaglio di materiali da costruzione, ceramiche e piastrelle.

 La vicenda giudiziaria risale al 2010, anno in cui Farina, titolare della citata società, non avrebbe dichiarato redditi per circa 1 milione e 790mila euro, evadendo così 300mila euro di imposta sul valore aggiunto.

La sentenza è arrivata martedì mattina: oltre al sequestro dei beni e alla reclusione, il giudice ha previsto una serie di pene accessorie. Per diversi anni Farina non potrà operare anche nel settore della pubblica amministrazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione fiscale per 300mila euro, imprenditore condannato a un anno di reclusione

BresciaToday è in caricamento