Il miracolo di Santa Lucia: il piccolo Enea nasce in macchina, sulla Provinciale

Aveva proprio fretta di nascere, il piccolo Enea Rizzardini: non ha aspettato nemmeno l'arrivo in ospedale. Una bella storia alla vigilia di Santa Lucia

Il piccolo Enea con mamma, papà e fratellino

Mettetevi comodi: potrebbe essere questa la storia più bella dell'anno. Alla vigilia della notte di Santa Lucia, quando è nato il piccolo Enea: aveva tanta fretta, così tanta da non aver aspettato né la casa dei nonni, dove erano diretti i genitori, né tanto meno l'ospedale. E' nato nella macchina del papà, una Fiat Qubo, sulla Provinciale che dalla Bassa porta nell'alto Mantovano, in territorio di Acquafredda.

Il nascituro frettoloso (che sta bene) si chiama Enea Rizzardini: partito da Vobarno, dove abitano i genitori Mirko e Samantha, e con loro il piccolo Ettore (che ha 4 anni, e pensa un po' che coincidenza: li ha compiuti proprio l'11 dicembre). In macchina per raggiungere Canneto sull'Oglio, a casa dei nonni (di lei): ma non c'è stato tempo, perché a un certo punto l'automobile si è dovuta fermare.

Samantha ormai non poteva più resistere: e su insistente richiesta del piccolo Ettore, che per primo si sarebbe accorto della mamma che non stava bene, papà Mirko ha accostato. Nel buio della sera, alle 23.57: con grande coraggio e forza di volontà la mamma ha partorito in auto, assistita passo dopo passo dall'altrettanto coraggioso Mirko.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Aperitivi e cocaina: arrestato barista, chiuso il locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento