Incendio ed evacuazione da Elnòs: il racconto di cosa è successo

Migliaia di visitatori costretti a lasciare il centro commerciale a causa del piano di evacuazione. Nessun ferito, ma tanti disagi prima di poter tornare a casa.

Elnòs Shopping Center © Bresciatoday.it

Nel momento migliore della stagione, dal punto di vista degli affari - il sabato pomeriggio precedente al giorno di Pasqua - migliaia di visitatori hanno dovuto forzatamente lasciare il centro a causa della procedura di evacuazione attivata da un principio di incendio. È successo ieri pomeriggio nel più grande centro commerciale della provincia, Elnòs di Roncadelle. 

I fatti. Erano le 17:00 quando un principio d'incendio, prontamente spento con un estintore manuale, all'interno del magazzino del supermercato Coop ha fatto scattare il protocollo di evacuazione. Niente a che vedere con il "solito codice mille", l'allarme che periodicamente mette in agitazione clienti e commercianti ma solo come precauzione, questa volta il principio di incendio era vero. 

Scattata la procedura, i clienti e i negozianti sono stati costretti ad uscire dal centro, mentre alla Coop le "piogge antincendio" si attivavano come da prassi, innaffiando le corsie del supermercato. L'evacuazione si è svolta in maniera ordinata e tutto sommato rapida, con ascensori e scale mobili disattivati. I problemi sono iniziati all'esterno. Moltissime persone infatti, a conoscenza del problema del "codice mille", hanno inizialmente atteso di poter rientrare, ma col passare dei minuti si è capito che l'allarme era vero e non sarebbe più stato possibile riprendere gli acquisti. A quel punto, con la strada intasata dalle automobili in arrivo e da quelle dei clienti in uscita, è stato praticamente impossibile andarsene per alcune ore. Non pochi automobilisti, chiusi nei parcheggi sotterranei o imbottigliati lungo le bretelle di uscita, si sono lamentati della situazione utilizzando i social. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da evidenziare il fondamentale ruolo giocato dal personale di sicurezza interno che ha consentito un rapido ed ordinato defluire delle persone, invitate a lasciare la spesa non pagata nei negozi. Fondamentale anche l'assistenza di carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Locale e ambulanze, giunti sul posto assieme ai Vigili del fuoco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Coprifuoco in Lombardia: il 'grande' ritorno dell'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento