rotate-mobile
Cronaca Chiari

Ragazzino ucciso dal treno, paese sotto shock: "Ciao bomber, ti facevi voler bene da tutti"

Il ricordo dei compagni di classe e di squadra  

Shock e lacrime. Il minuto di  silenzio in classe, i volti straziati a ricreazione e quel banco che resterà vuoto. Per sempre. Un dolore, quello per la morte di Elion Shala - il 15enne investito e ucciso da un treno Eurocity alla stazione di Chiari - che oltrepassa i cancelli del centro di formazione professionale Zanardelli, che l’adolescente frequentava, e travolge l’intera comunità.

"La comunità di Chiari si stringe attorno alla famiglia. Fatti come questi non dovrebbero accadere" , si legge sui canali social del Comune di Chiari: il paese dove il giovane di origine albanese era cresciuto. Una tragedia immensa, quella avvenuta domenica in stazione, che sconvolge anche la locale società di calcio dove Elion giocava dal 2021.

"Trovare le parole giuste in questi momenti è sempre difficile: figuriamoci in questo caso che ha coinvolto il nostro Bomber di 15 anni. Elion ci lasci il tuo perenne sorriso e la grande vitalità: sei stato capace di farti volere bene da tutti perchè eri affabile e disponibile. Cercheremo di stare vicino a Erion, a mamma Matilda e a papà Ilir per farli sentire meno soli". Questo il messaggio affidato dal Chiari Football club ai social.

Un ragazzo solare e determinato, così lo ricordano i compagni del corso di meccanica del Cfp Zanardelli: lunedì mattina per ricordarlo è stato osservato un minuto di silenzio ed è stata letta una poesia. In classe c’erano anche alcuni ragazzini che poche ore prima avevano assistito al dramma consumato al binario 1.

Intono alle 18.30 di domenica, il 15enne è stato travolto dal treno Eurocity diretto a Milano: era appena tornato a Chiari, dopo aver passato il pomeriggio a Romano di Lombardia con i suoi amici. Proprio per raggiungerli, il 15enne avrebbe attraversato i binari senza utilizzare il sottopassaggio: nel momento in cui avrebbe messo i piedi sulle rotaie è stato travolto dal treno. Centrato di striscio dal convoglio e trascinato per qualche metro: per lui non c’era stato più nulla da fare.

La salma verrà restituita nelle prossime ore ai familiari: il magistrato ha infatti disposto il nulla osta per la sepoltura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino ucciso dal treno, paese sotto shock: "Ciao bomber, ti facevi voler bene da tutti"

BresciaToday è in caricamento