rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca San Felice del Benaco

Giovane cicloamatore muore per un infarto: donati gli organi

Caduto a terra durante una pedalata sul Garda, è morto in ospedale

Una salita troppo ardua per il suo cuore. Dopo due giorni di terapia intensiva, nel pomeriggio di ieri è deceduto Elio Gallina, il cicloamatore di 50 anni che mercoledì pomeriggio aveva accusato un malore durante un'uscita sul Garda, a Portese di San Felice del Benaco. 

Con lui pedalava un amico, che ha lanciato l'allarme. Soccorso e stabilizzato sul posto dai Volontari del Garda di Salò, Elio Gallina è stato portato al Civile di Brescia, dove ieri è deceduto. Dipendente del Comune di Cavriana (Mantova), Elio era un gradissimo appassionato di ciclismo. Dopo anni di agonismo, abbandonato per problemi di salute, negli ultimi tempi era dirigente del "Chero Group Team Sfrenati". I familiari hanno dato il consenso per il prelievo di organi: tessuti, ossa, valvole cardiache e cornee che potranno salvare vite o essere di beneficio ad altre persone.

Grande il cordoglio da parte di amici, colleghi e parenti, in particolare in tutto il mondo legato al ciclismo. I membri di Southgardabike Dryarn: «Rendiamo omaggio ad un ragazzo, uomo che con estrema Passione ha dato tanto al nostro movimento. Un grande appassionato di Ciclismo, nato e cresciuto sulle strade della Southgardabike Dryarn. Condoglianze alla famiglia da tutto lo staff Southgardabike Dryarn. Buon Viaggio Elio Gallina». 

Accorato anche il ricordo dei colleghi del Comune di Cavriana: «Come molti di voi ormai sapranno è venuto a mancare un nostro concittadino: Elio Gallina. In queste circostanze mancano le parole, ma rimane il ricordo. Il ricordo di una persona sempre sorridente, con la battuta pronta e con una grande voglia di vivere. La sua passione era la bicicletta e penso che tutti ce lo immaginiamo ancora sulla bici pronto a partire per il prossimo giro. Tutti i colleghi del Comune e l'Amministrazione porgono le loro sentite condoglianze alla famiglia. Ti mandiamo un grande abbraccio Elio, ovunque tu sia!». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane cicloamatore muore per un infarto: donati gli organi

BresciaToday è in caricamento