rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Eleonora Cantamessa, la famiglia sarà parte civile: "Non per soldi"

"Una scelta perché sia fatta giustizia", ha dichiarato l'avvocato della famiglia

La famiglia di Eleonora Cantamessa, la dottoressa bergamasca uccisa mentre soccorreva un indiano ferito, si costituirà parte civile.

"Ma non per ottenere un risarcimento economico, quanto piuttosto perché sia fatta giustizia - ha detto l'avvocato della famiglia, Paolo Maestroni. Abbiamo piena fiducia e forniremo massima collaborazione alla procura e ai carabinieri".

Il legale, assieme a Luigi Cantamessa, fratello di Eleonora, ha incontrato il procuratore capo di Bergamo, Francesco Dettori, e il pm Fabio Pelosi.

"Un gesto di umana sensibilità – spiega il legale – che è stato apprezzato dalla famiglia, la quale esprime la propria fiducia nell'operato della magistratura e degli inquirenti in attesa degli sviluppi delle indagini".

SULLO STESSO ARGOMENTO:
- Calderoli: "Riflettere sulla pena di morte"
- Eleonora, un medico amato da tutti
- La mamma della ginecologa: "Sempre altruista, non poteva non fermarsi"
- Rissa degenerata a Chiuduno: morta ginecologa del Sant'Anna
- Eleonora Cantamessa lascia i genitori e il fratello Luigi

- Morta la ginecologa Eleonora Cantamessa, il ricordo dal Sant'Anna
- Rissa a Chiuduno: la Lega Nord contro gli immigrati

- Rissa a Chiuduno: otto i feriti

Eleonora Cantamessa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eleonora Cantamessa, la famiglia sarà parte civile: "Non per soldi"

BresciaToday è in caricamento