Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Chiuduno, dottoressa uccisa: "Non volevo investire nessuno"

Così l'uomo fermato per l'omicidio di Eleonora Cantamessa, la ginecologa travolta e uccisa da un'auto, mentre cercava di soccorrere un indiano massacrato in una rissa

"Ho perso il controllo dell'auto, non volevo investire nessuno e non sapevo che l'uomo a terra fosse mio fratello".

E' quanto ha detto ai carabinieri Vicky Vicky, l'indiano di 25 anni arrestato domenica notte dopo aver travolto e ucciso suo fratello Kumar Baldev e la dottoressa che lo stava soccorrendo perché era stato appena accoltellato, Eleonora Cantamessa.

Vicky ha riferito agli inquirenti di non aver preso parte al pestaggio precedente all'investimento e di non aver saputo che l'uomo a terra era suo fratello Kumar.

Ha però confermato di essere stato alla guida dell'auto che ha travolto entrambi, spiegando di aver sbandato accidentalmente e non volontariamente. Ora è in carcere a Bergamo.

SULLO STESSO ARGOMENTO:
- Calderoli: "Riflettere sulla pena di morte"
- Eleonora, un medico amato da tutti
- La mamma della ginecologa: "Sempre altruista, non poteva non fermarsi"
- Rissa degenerata a Chiuduno: morta ginecologa del Sant'Anna
- Eleonora Cantamessa lascia i genitori e il fratello Luigi

- Morta la ginecologa Eleonora Cantamessa, il ricordo dal Sant'Anna
- Rissa a Chiuduno: la Lega Nord contro gli immigrati

- Rissa a Chiuduno: otto i feriti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuduno, dottoressa uccisa: "Non volevo investire nessuno"

BresciaToday è in caricamento