Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Sfregiò l'ex fidanzato con l'acido, ora chiede di poter riabbracciare i suoi figli

Elena Perotti è stata condannata a 8 anni di carcere dopo aver sfregiato il suo ex fidanzato, lo scorso Marzo la sentenza del tribunale di Brescia dichiarò i suoi figli adottabili. La giovane madre ha fatto ricorso

Elena Perotti

La storia risale al settembre del 2012, quando la 28enne bresciana,  insieme all'amico e complice Dario Bertelli aspettò l'ex fidanzato William Pezzulli per sfregiarlo con l'acido. Sfigurato in volto e sul corpo, oggi è invalido al cento per cento.

La giovane donna all'epoca era incinta, all'ottavo mese di gravidanza: aggredì il suo ex fidanzato perché lo accusava di averla abbandonata proprio quando era venuto a sapere del suo stato interessante. Il primo figlio è nato il 26 ottobre del 2012: tre anni più tardi, a dicembre, il tribunale toglie il bimbo alla madre.

Nel 2016 resta di nuovo incinta di un giovanoe conosciuto durante il suo periodo di detenzione in comunità: nasce una bambina, che oggi ha poco più di un anno. Pochi mesi dopo anche la piccola le viene tolta. A marzo la nuova sentenza, che li confermerebbe entrambi adottabili. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfregiò l'ex fidanzato con l'acido, ora chiede di poter riabbracciare i suoi figli

BresciaToday è in caricamento