rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Travagliato

Sfregiò l'ex fidanzato con l'acido, ora chiede di poter riabbracciare i suoi figli

Elena Perotti è stata condannata a 8 anni di carcere dopo aver sfregiato il suo ex fidanzato, lo scorso Marzo la sentenza del tribunale di Brescia dichiarò i suoi figli adottabili. La giovane madre ha fatto ricorso

Condannata a otto anni per aver sfregiato (con l'acido) l'ex fidanzato, lo scorso marzo il tribunale le aveva tolto pure l'affido dei suoi due figli: il bimbo ha quasi cinque anni, la bimba poco più di uno, entrambi sono stati dichiarati adottabili. Una sentenza troppo dura da digerire per le giovane madre, che ha fatto ricorso in appello.

Lotta per sconfiggere la malattia - proprio pochi mesi fa alla donna è stato diagnosticato un tumore e le sono stati concessi i domiciliari per poter accedere alle cure necessarie -  e poter riabbracciare i suoi figli, che non vede e non sente da ormai sei mesi.

In aula Elena Perotti parla con la voce rotta dal pianto e gli occhi pieni di lacrime, come riporta il Giornale di Brescia: "Ho sbagliato e sto pagando ma sono figli miei e nessuno in questi anni avrebbe messo in dubbio la mia capacità di fare la madre" ha detto la giovane madre durante la prima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfregiò l'ex fidanzato con l'acido, ora chiede di poter riabbracciare i suoi figli

BresciaToday è in caricamento