menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La casa di riposo Giamboni

La casa di riposo Giamboni

Muore facoltosa ereditiera bresciana, dona una fortuna in beneficenza

Marita Carestia si è spenta lo scorso dicembre, all'età di 80 anni: nel testamento ha disposto che 5 milioni di euro venissero donati in beneficenza

Un lascito plurimilionario, una generosità (e una disponibilità economica) davvero fuori dal comune. Marita Carestia si è spenta lo scorso dicembre e ha devoluto quasi tutto il suo considerevole patrimonio in beneficenza: in tutto 5 milioni di euro.

La maggior parte dei soldi, 3 milioni e mezzo, sono stati destinati alla casa di riposo di Edolo, la Rsa Giamboni, come gesto di riconoscenza nei confronti della comunità che, molti anni fa, accolse suo padre, caduto sul campo mentre combatteva nel reggimento V alpini di Edolo. Ma anche per onorare la memoria del nonno, Giovan Battista Tognali, avvocato già sindaco e commissario di Edolo e Mù.  

Oltre al patrimonio della sua famiglia d'origine, Marita ha ricevuto anche la cospicua eredità lasciata dal marito: un chirurgo di fama internazionale di origine ebraica. Un tesoretto che la donna ha voluto quasi interamente destinare alla sua comunità: oltre ai 3,5 milioni di euro donati alla casa di riposo, ha donato un milione di euro alla ricerca contro la sclerosi multipla e mezzo milione alla cooperativa 'Il Cardo' di Edolo, che si occupa di disabilità e formazione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento