Droga, scarsa igiene, lavoratori irregolari: chiusa discoteca

Blitz in notturna dei carabinieri alla discoteca Dylan: sequestrato ogni tipo di droga, riscontrate violazioni in ambito lavorativo per quasi 66mila euro

La festa è finita, la musica è spenta: non per sempre, ma chissà per quanto. Giù il sipario, per ora, sul nuovo Dylan di Coccaglio, la storica discoteca bresciana che aveva riaperto solo da qualche mese dopo una chiusura che aveva segnato la fine di un'epoca. I tempi son cambiati? Nella notte tra sabato e domenica i carabinieri in forze hanno fatto irruzione nel locale, sequestrando ogni tipo di droga e riscontrando violazioni amministrative per oltre 66mila euro. Motivo per cui è stata disposta la chiusura forzata della discoteca.

Il blitz in discoteca

Il blitz lo stavano preparando da tempo, a seguito delle numerose segnalazioni raccolte anche da carabinieri in borghese. Nella notte i militari della Compagnia di Chiari, con il supporto del Nucleo Ispettorato sul lavoro e Nucleo Antisofisticazione di Brescia, e delle unità cinofile di Casatenovo, provincia di Lecco, sono entrati in gran numero nella discoteca, interrompendo la musica e contemporaneamente accendendo tutte le luci.

In pista in quel momento c'erano circa un centinaio di persone, in gran parte giovani e giovanissimi: in tempi rapidi chi aveva droga addosso se n'è liberato, gettandola o per terra o nascondendola tra i divani. Solo in due sono stati beccati con della sostanza stupefacente, entrambi segnalati alla Prefettura di Brescia come consumatori.

La droga sequestrata

“Il risultato è stato stupefacente – scrivono i militari con un pizzico di ironia – Benché gli avventori non fossero numerosissimi, la quantità e la varietà degli stupefacenti rinvenuti davano l'impressione di trovarsi in un gran bazar della droga”. Nel dettaglio, sono state sequestrate 42 pasticche di ecstasy, 7 spinelli già rollati e pronti all'uso, 4 dosi di cocaina, 2 pezzetti di hashish, 2 dosi di speed e un sacchetto di marijuana. I cani hanno poi fiutato tracce di “coca” si all'interno del locale che nel parcheggio.

Le violazioni amministrative

In ultimo, i controlli sanitari e amministrativi a carico del locale. Il personale del Nas ha ispeazionato le cucine e i bar del Dylan, rilevando violazioni di più norme igienico-sanitarie, per cui sono state emesse sanzioni di oltre 1000 euro. Peggio è andata a margine dei controlli del Nil in ambito lavorativo: sono state rilevate violazioni per un totale di quasi 66mila euro di sanzioni. Per questo motivo l'attività è immediatamente sospesa, e la discoteca chiusa. Fino a nuovo ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento