Cronaca Via Mandolossa

Operazione dei carabinieri in via Mandolossa: 11 arresti e 50kg di droga sequestrati

L'operazione è stata messa a punto da dicembre ad aprile. Nei guai 11 persone, quasi tutti cittadini irregolari

Una pattuglia dei carabinieri (immagine repertorio)

Undici arresti, 50 chili di droga sequestrati e distrutti e un fortino dello spaccio fatto a pezzi. Sono i risultati dell'operazione «Valcamonica» messa a segno dai carabinieri del comando provinciale di Brescia negli ultimi mesi hanno ripulito dai pusher piazzale della Mandolossa.

Da dicembre ad aprile  sono state arrestate undici persone, per la maggior parte immigrati irregolari, con foglio di via o espulsione notificata. Non solo: oltre agli arresti sono scattate quattordici denunce a piede libero. Inoltre è scattata anche un'ordinanza di custodia cautelare per un altro malvivente, già in carcere da febbraio per una tentata rapina. 

Durante l'operazione sono stati sequestrati 50 chili di stupefacenti. La partita più grossa è stata trovata in un appartamento di via Zadei, in zona Spedali Civili, dove i carabinieri hanno scovato ben 48kg di marijuana. Poi altri 200 grammi di eroina — trovate nelle tasche di un cittadino indiano —, 50 di cocaina, 800 di hashish e altre trenta fiale di metadone. 

Una piazza di spaccio frequentata. Una sessantina gli acquirenti in una serata media, quasi tutti bresciani — secondo le stime fornite dai carabinieri. Ma dietro ai pusher non c'era nessuna struttura: secondo gli uomini del comando di piazza Tebaldo Brusato i pusher non erano organizzati in una vera e propria banda. Ognuno di loro agiva individualmente.

È il primo passo. Nelle prossime settimane le forze dei carabinieri si concentreranno sui quartieri limitrofi: villaggi Badia, Vuolino, argine del Mella e via Milano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione dei carabinieri in via Mandolossa: 11 arresti e 50kg di droga sequestrati

BresciaToday è in caricamento