Stelle cadenti, dove andare per esprimere un desiderio

Il momento migliore per ammirare lo sciame meteorico sarà nelle ore più vicine al mattino della notte del 13 agosto. Domani, lunedì 10 agosto, saranno aperte sia la Specola Cidnea del Castello di Brescia che la cupola dell'osservatorio Serafino Zani di Lumezzane. A Padeenghe castello illuminato con 1.000 candele

Si avvicina l’ora X. Meglio: la notte X, ossia quella di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti e dei desideri. Da esprimere a ogni bagliore a patto che il clima sia complice: foschia o nubi nasconderebbero il fenomeno, e addio stelle. È necessario poi che ci sia buio a sufficienza: i posti con molta illuminazione non sono una buona idea.

Ma dove andare a osservarle? Stasera, domenica 9 agosto, il Castello di Padenghe sarà illuminato con mille candele.La luce soffusa delle fiamme esalterà i contorni delle mura e degli archi, incornicerà porte e finestre degli alloggi e seguirà i percorsi di scalinate e vicoli, creando un’atmosfera magica, romantica e surreale.

Lunedì 10 agosto la Specola Cidnea del Castello di Brescia sarà aperta, come pure la cupola della specola dell’osservatorio Serafino Zani di Lumezzane. 

Naturalmente ci si può stendere in tutta serenità anche nel proprio giardino o nel parco vicino a casa, o approfittarne per una passeggiata in Maddalena, sempre molto apprezzata dai bresciani.

Stando agli esperti, il momento migliore per ammirare lo sciame meteorico sarà la notte del 13 agosto, nelle ore più vicine al mattino: sono annunciate decine di meteore ogni ora.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento