Cronaca

Si è spento all'età di 71 don Luigi Garosio: "Sei stato un esempio di amore e umiltà"

Tutta la comunità dei "Silenziosi operai della croce" piange don Luigi Garosio

Un sacerdote generoso che per tutta la vita si è preso cura dei malati e dei bisognosi. Si è spento lunedì 24 maggio don Luigi Garosio, dopo essere stato ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Sant’Ottone Frangipane di Ariano Irpino a causa del Coronavirus. 

Don Luigino era nato il 14 luglio del 1949 a Ome; da giovanissimo era entrato a far parte dei Silenziosi Operai della Croce, l’associazione religiosa fondata dal Beato Luigi Novarese, che ha un distaccamento anche a Montichiari nella foresteria del castello. Da fine 2020 era stato nominato moderatore generale dei Silenziosi. Ha donato la sua vita agli altri: un uomo di grande forza, un punto di riferimento importante.

Il funerale si svolgerà nella cattedrale di Ariano Irpino giovedì 27 maggio alle 10.30. In ricordo di Don Luigi saranno celebrate delle messe sabato 29 maggio alle 10 presso il Duomo di Montichiari e domenica 30 maggio alle 15.00 alla cappella della foresteria del castello. Sarà possibile seguirle in streaming dal canale YouTube della parrocchia “Santa Maria Assunta”. Don Luigino sarà sepolto a Re, secondo le sue volontà.

Don Luigino lascia nel dolore la sorella Elena e tutta la comunità religiosa. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social: "Caro fratello Luigino, lasci alla nostra famiglia un grande vuoto ma sei stato un esempio di amore, di umiltà e di dedizione al prossimo. Sei tra le braccia di Maria mamma celeste che tanto hai amato. Riposa in pace".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento all'età di 71 don Luigi Garosio: "Sei stato un esempio di amore e umiltà"

BresciaToday è in caricamento