Stroncato da una grave malattia, muore 2 giorni dopo il matrimonio del figlio

Il commosso saluto di Azzano Mella a Domenico Svanera: si è spento sabato, vinto da una malattia scoperta da poche settimane. Il suo ultimo desiderio è stato esaudito: è riuscito a partecipare alle nozze del figlio.

Foto d'archivio

Voleva a tutti i costi essere a fianco del figlio nel giorno del suo matrimonio. Ed è riuscito ad esaudire il suo ultimo desiderio, nonostante fosse già parecchio debilitato dalla grave malattia che gli era stata diagnosticata solo qualche settimana fa. 

La terribile scoperta alla fine di luglio: Domenico Svanera - ex guardia giurata e volontario instancabile - aveva saputo di aver un male incurabile al pancreas e pochissimo tempo ancora da trascorrere accanto alla moglie e ai due figli. Per questa ragione, il figlio Luca aveva deciso di anticipare di un anno le nozze con l'amata Giulia. Il 70enne era un grande uomo, un vero combattente che non ha voluto rinunciare a fare il padre e il testimone nel giorno più bello della vita dell'adorato figlio. Ha lottato con tutte le sue forze per riuscire a partecipare alla cerimonia, che si è svolta lo scorso giovedì in municipio, e ai festeggiamenti. 

Poco dopo le sue condizioni si sono aggravate: si è spento a due giorni dalle nozze, lo scorso sabato. Prima di andarsene l’ultima gioia: quella di aver visto il suo ragazzo diventare un uomo, dando inizio a una nuova famiglia, che ora porta su di sé il sigillo di quest'ultimo, immenso dono d'amore.

Una storia che ha commosso l’intera comunità di Azzano Mella che, lunedì mattina, si è radunata nella chiesa parrocchiale del paese per l’ultimo saluto, stringendosi attorno alla moglie Giovanna, al figlio Luca e alla figlia Marika.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grande lavoratore, marito premuroso e padre attento e presente, Domenico era molto conosciuto in paese e si era dato parecchio da fare per la comunità e la parrocchia: faceva il volontario in diverse associazioni del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento