L'appello di Regione Lombardia: niente botti per il bene dell’ambiente

L’assessore regionale all’Ambiente, Claudia Maria Terzi, tramite una lettera indirizzata a sindaci, prefetture, direttori delle Asl, Arpa e forze dell'ordine chiede di limitare il più possibile di sparare i tradizionali botti di fine anno per non appesantire le sostanze nocive nell'aria già malata

La richiesta arriva da Milano, dalla sede di Regione Lombardia. A causa delle previsioni metereologiche critiche per quanto riguarda la situazione delle polveri sottili nell'aria (niente pioggia e niente vento) l'assessore all’Ambiente Claudia Maria Terzi chiede a tutti un po' di sensibilità rinunciando, o limitando il più possibile, per una volta, a sparare i classici botti di fine anno. Nei fuochi artificiali e nelle "bombe" che solitamente scoppiano a San Silvestro infatti ci sono quantità non irrilevanti di potassio, stronzio, bario, magnesio, alluminio, zolfo, titanio, manganese, rame, cromo e piombo, sostanze che appesantirebbero la situazione delle polveri sottili nell'aria. 

«Nelle attuali condizioni è importante ridurre ogni possibile fonte d’immissione di gas e particolati atmosferici. Tra queste fonti si richiamano, per il loro peso in termini quantitativi e qualitativi, i fuochi artificiali e i giochi pirotecnici di fine anno». La lettera è stata spedita dall'assessore a tutti i sindaci, alle prefetture, ai direttori delle Asl, al presidente di Arpa, ai comandanti delle polizie locali e provinciali e ai comandi regionali del Corpo Forestale dello Stato.

«I fuochi artificiali e i giochi pirotecnici - rimarca l’assessore - accompagnano i festeggiamenti, soprattutto per il nuovo anno, ma va sottolineato che rappresentano una fonte molto importante di inquinanti, come dimostrano i dati degli anni passati. Fuochi e giochi pirotecnici determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un notevole peggioramento dei valori di qualità dell’aria nelle ore e nelle giornate immediatamente successive ai fuochi, con particolare riferimento alle polveri sottili (Pm10)».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento