Bomba nel cantiere Tav: iniziato il conto alla rovescia per la bonifica

L'ordigno della seconda guerra mondiale verrà fatto brillare domenica. L'Esercito: «Salvo imprevisti tutto si concluderà intorno alle 16»

Lavori di allestimento della camera di espansione (foto Esercito)

Sono entrate nel vivo le operazioni per la bonifica della bomba della seconda guerra mondiale trovata lo scorso 9 giugno presso lo scalo ferroviario di via Vergnano. L’ordigno verrà fatto brillare nella giornata di domenica dagli artificieri del 10° reggimento Genio Guastatori della 132° brigata corazzata Ariete in collaborazione con il personale del centro tecnico logistico interforze di Civitavecchia.

Le operazioni. Intorno alle 7 verranno evacuate circa 1.600 persone residenti nel raggio di 800 metri dal luogo di ritrovamento della bomba e alle 8.20 i militari posizioneranno l’ordigno nella camera di espansione. Successivamente gli artificieri procederanno a rendere inerte il caricamento speciale e infine faranno brillare la spoletta con il residuo esplosivo dell'ordigno.

Durante queste operazioni verrà interdetto il traffico della linea ferroviaria Milano-Venezia e lo spazio aereo nel raggio di 800 metri attorno all'ordigno. Tutto dovrebbe concludersi intorno alle 16, si legge in una nota diramata dall'Esercito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento