Crisi economica e sfratti: 3 pecchetti a Calvisano, Rudiano e Comezzano

L'Associazione Diritti per tutti e il 'Comitato provinciale' si sono apposti agli sfratti delle famiglie di 3 operai che hanno perso il lavoro dopo l'avvento della crisi nel 2008

Con i tre picchetti di oggi a Calvisano, Rudiano e Comezzano di Cizzago sono stati 10 gli interventi questa settimana nel Bresciano dell'Associazione Diritti per tutti e del Comitato provinciale contro gli sfratti, arrivando così a 71 azioni dal 10 settembre scorso, circa una ogni due giorni.

A rischiare di perdere la casa stamattina erano: a Calvisano, un operaio che ha perso il posto di lavoro per crisi e che attualmente svolge solo lavori precari e saltuari, con famiglia composta da moglie, anziana mamma, e 3 bambini; a Rudiano e Comezzano due ex muratori rimasti disoccupati per la crisi dell'edilizia, entrambi con moglie e due figli piccoli.


- Sfratti triplicati a Brescia: nel 2011 raggiunta quota 1.945

"Servono misure e provvedimenti urgenti - dichiarano gli attivisti di Diritti per Tutti -, che reclameremo al prossimo governo: subito una moratoria per gli sfratti dovuti a morosità incolpevole! A livello locale: la requisizione degli immobili sfitti delle banche, delle grandi proprietà immobiliari e degli enti; l'allestimento subito di un centro per l'emergenza abitativa nei prefabbricati dove alloggiavano gli operai della metropolitana a S Polo e - concludono - la messa a disposizione dei bisognosi degli appartamenti della torre Tintoretto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento