Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Carroccio: continua la guerra interna, si è dimessa Monica Rizzi

"Alla richiesta del mio partito di fare un passo indietro rispondo obbedisco, come ho fatto nel 2010 per candidare Renzo Bossi e in tutti questi 24 anni di Lega Nord". Lo dice in una nota l' assessore regionale Lombardia Monica Rizzi

"Nonostante siano chiuse le inchieste che mi vedevano coinvolta ed addirittura vi è stata la remissione della denuncia per dossieraggio nei miei confronti - dice Rizzi nella nota - alla richiesta del mio partito di fare un passo indietro rispondo obbedisco, come ho fatto nel 2010 per candidare Renzo Bossi e in tutti questi 24 anni di Lega Nord".

- Dimissioni Monica Rizzi: al suo posto Luciana Ruffinelli

Monica Rizzi ha spiegato di aver rimesso le sue deleghe "nelle mani di Roberto Maroni e Roberto Calderoli membri del triumvirato della Lega Nord per l'indipendenza della Padania". "Ringrazio infinitamente Umberto Bossi - ha proseguito - per la splendida esperienza che mi ha permesso di fare in questi due ultimi anni".

L'esponente leghista è indagata a Brescia per un presunto dossieraggio per favorire Renzo Bossi nelle scorse elezioni regionali. Intanto Monica Rizzi oggi non ha partecipato alla riunione del gruppo della Lega in Regione Lombardia, nel corso della quale alla presenza di Roberto Maroni e Roberto Calderoli le sarebbe stato chiesto formalmente un passo indietro.

- I maroniani vogliono la testa della Rizzi. La replica: «Con Bobo duriamo 6 mesi»


Da quanto si è appreso, la Rizzi si è presentata al Pirellone per un incontro con i vertici consiliari del Carroccio prima dell' arrivo dei due triumviri: subito dopo si è recata a Palazzo Lombardia dal presidente Roberto Formigoni. Sempre secondo quanto si è appreso, probabilmente, a prendere il posto di assessore sarà Luciana Ruffinelli, attualmente unica consigliera leghista in Lombardia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carroccio: continua la guerra interna, si è dimessa Monica Rizzi

BresciaToday è in caricamento