rotate-mobile
Cronaca

Anti-terrorismo, un arresto a Pesaro. L'indagine è partita da Brescia

La Digos di Cagliari, nel corso di un'operazione contro il terrorismo di matrice jihadista, ha arrestato a Pesaro un cittadino italiano. L'indagine segue l'arresto a Brescia di Jarmoune Mohamed, presunto estremista

Un cittadino italiano convertito all'islam è stato arrestato a Pesaro nel corso di una vasta operazione antiterrorismo condotta dalla Polizia di Cagliari in varie città. Nel corso dell'operazione, coordinata dall'Ucigos, sono stati anche oscurati vari blog Jihadisti. Perquisizioni sono ancora in corso.

Le indagini della Digos di Cagliari - precisa la Polizia - sono strettamente connesse all'arresto avvenuto il mese scorso a Brescia dell'estremista marocchino Jarmoune Mohamed, nel cui computer era stato trovato una sorta di sopralluogo virtuale della sinagoga di Milano.

L' operazione 'Niriya', tuttora in corso, mira a individuare una rete di estremisti islamici attivi nella diffusione su Internet di documentazione apologetica del terrorismo jihadista. E' in questo contesto che è stato arrestato a Pesaro un cittadino italiano di 28 anni, convertitosi all'islam, accusato di addestramento ad attività di terrorismo internazionale.

Perquisizioni sono tuttora in corso a Cagliari, Milano, Palermo, Pesaro, Salerno e Cuneo nei confronti di altri 10 indagati, tutti gravitanti nella galassia fondamentalista islamica.


(fonte: Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anti-terrorismo, un arresto a Pesaro. L'indagine è partita da Brescia

BresciaToday è in caricamento