Cronaca Desenzano del Garda / Via Bezzecca

Tentato suicidio: vuole buttarsi dal viadotto, salvato in extremis

Un automobilista di passaggio ha visto l'uomo mentre era seduto sulla ringhiera del ponte ferroviario e ha dato l'allarme

Un uomo di 64 anni ha tentato di togliersi la vita buttandosi dal viadotto di via Bezzecca a Desenzano. Una tragedia, per fortuna soltanto sfiorata, grazie all'allarme lanciato tempestivamente da un passante. L'uomo aveva già scavalcato le protezioni ed era seduto sulla ringhiera del ponte ferroviario, con le gambe a penzoloni, pronto a lanciarsi nel vuoto. 

A vanificare il tragico intento la chiamata al 112, inoltrata da un automobilista che stava percorrendo via Marconi proprio in quegli istanti, e il tempestivo intervento dei carabinieri di Desenzano. L'allarme è scattato poco prima delle 8 di giovedì mattina: quando i militari lo hanno raggiunto, l'uomo - in cura in una struttura della zona perchè affetto problemi psichici - era molto confuso. Dopo aver parlato con lui e averlo rassicurato, lo hanno afferrato e tratto in salvo.

Sul posto anche la Polizia Ferroviaria e un'ambulanza del soccorso azzurro di Castiglione dell Stiviere. Tutto è bene ciò che finisce bene: il 64enne è stato  trasportato in ospedale, a Desenzano, per ricevere le cure del caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato suicidio: vuole buttarsi dal viadotto, salvato in extremis

BresciaToday è in caricamento