Ubriaco e 'strafatto' morde un poliziotto: denunciato 35enne

Un raptus di follia in pieno centro a Desenzano, nella prima serata di venerdì: un 35enne residente a Lonato prende a pugni le auto parcheggiate, poi aggredisce i poliziotti. Uno di loro viene morso alla mano

Polizia e 118 sul luogo dell’aggressione

Ha cominciato prendendo a calci e pugni le auto parcheggiate in Viale Marconi, all’incrocio con Via Rambotti. La sua vettura intanto era stata parcheggiata malamente tra il marciapiede e la carreggiata. Non contento, ha aggredito a parole un ignaro passante, che ha reagito colpendolo con un ombrello. All’arrivo degli agenti della Polizia Locale non ci ha visto più: ha aggredito pure loro, a cominciato a mordere, è stato ricoverato e sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio.

Succede tutto a Desenzano, poco dopo le 21 di venerdì. Protagonista del raptus di follia un 35enne di Lonato, pregiudicato già noto alle forze dell’ordine per vari precedenti legati al consumo e allo spaccio di droga. Sotto effetto di alcol, e probabilmente di sostanze stupefacenti, è stato accompagnato in caserma – e non senza fatica – dagli agenti della Locale.

Una volta raggiunto il comando il 35enne ha cominciato a prendere a testate le porte e i muri, prima di aggredire (ancora) i poliziotti che lo stavano interrogando. A uno di loro ha morso una mano, provocandogli pure uno stiramento al braccio. Poco più tardi l’arrivo di un’ambulanza e di un’automedica, che hanno provveduto al trasporto in ospedale, sempre a Desenzano. Nella sua auto diverse bottiglie, anche di superalcolici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento