Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Desenzano del Garda

L’acqua si tinge di giallo, vietata la balneazione: è mistero in riva lago

In attesa delle analisi specifiche restano tanti dubbi sulla macchia giallo-ocra che ha circondato la Spiaggia d'Oro di Desenzano. La denuncia del Wwf

In attesa delle analisi specifiche di Ats, a seguito dei prelievi tecnici di Arpa, nel pomeriggio tutta la zona della spiaggia è stata (giustamente) interdetta alla balneazione: certo con il passare delle ore l'allarme è rientrato, l'assenza di tanfo e di odori da fogni darebbe adito all'ipotesi che le macchie “sospette” alla Spiaggia d'Oro di Desenzano potrebbero essere residui di “alghe” che sarebbero stati mossi dall'ultimo e violento temporale di martedì sera.

L'allarme per il presunto sversamento inquinante è stato lanciato nel tardo pomeriggio di giovedì. Sul posto si sono precipitati i Vigili del Fuoco, la Polizia Locale, i tecnici di Arpa e di Ats, i volontari del Wwf che da tempo tengono monitorata la situazione. Proprio a fianco della spiaggia infatti è presente uno dei tanti scarichi a lago che costeggiano il territorio di Desenzano.

Gli scarichi sono collegati alla rete di collettamento fognaria, e dovrebbero scaricare a lago solo in caso di emergenza. Capita invece, come più volte rilevato, che basti un po' di pioggia a far tracimare l'acqua che scorre sotto terra. Altro problema, la mancata separazione di acque bianche e acque nere: lo scarico dovrebbe appunto scaricare acqua “pulita”, e invece scarica anche acque nere da depurare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’acqua si tinge di giallo, vietata la balneazione: è mistero in riva lago

BresciaToday è in caricamento