Folle inseguimento in auto, poi gli spari: l'unico ferito nega tutto

Ritrovati i bossoli di una pistola. I militari avrebbero anche rintracciato l'uomo colpito dal proiettile, ma lui nega.

Foto d'archivio

Un copione da film d'azione: l'inseguimento in auto, poi gli spari dal finestrino. Almeno stando a quanto raccontato dagli unici (a quanto pare) testimoni della misteriosa sparatoria che sarebbe avvenuta venerdì scorso a Rivoltella di Desenzano.

Il condizionale è quanto mai d'obbligo, perché l'episodio è ancora tutto da chiarire e sono tanti gli interrogativi ancora senza una risposta. Il primo riguarda l'assenza di testimoni, esclusi i due giovani che si sono presentati in caserma parecchie ore dopo l'accaduto. La sparatoria si sarebbe infatti verificata lungo la Provinciale, una strada di certo non secondaria e anche parecchio trafficata. È possibile che nessun automobilista abbia dato l'allarme in tempo reale, chiamando il 112?.

Inseguimento e sparatoria da film

Stando al racconto dei due 30enni che hanno denunciato l'episodio ai carabinieri di Desenzano, tutto sarebbe accaduto attorno alle 21, lungo via Agello tra il Baraonda e la Zattera: all'improvviso un'Audi A3, che procedeva direzione di Sirmione, si sarebbe fermata e poi  messa di traverso sulla carreggiata. Una manovra, a quanto pare, effettuata proprio per sbarrare la strada ad un'altra Audi che seguiva a gran velocità. E proprio da quest'ultima auto un uomo, armato di pistola, avrebbe abbassato il finestrino per fare fuoco. Poi gli spari, due o forse tre: i proiettili avrebbero colpito un occupante dell'altra macchina. Infine la fuga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari avrebbero trovato i bossoli e anche rintracciato il ferito che pare sia stato medicato all'ospedale di Peschiera. L'uomo avrebbe ferite compatibili, ma avrebbe negato ogni coinvolgimento nella misteriosa sparatoria. E il giallo è lontano dall'essere risolto. Informazioni utili potrebbero arrivare dalle registrazioni delle tante telecamere della zona: gli inquirenti sono al lavoro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Abbandonata dal marito, chiedeva l'elemosina in paese, è stata uccisa dal figlio che avrebbe dovuto proteggerla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento