rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Desenzano del Garda

Sparatoria a Desenzano: in carcere per droga, arrestato anche per lesioni

Il cerchio si chiude: il 33enne dominicano già in carcere per droga e accusato di aver sparato a un suo coetaneo è stato arrestato anche per lesioni personali gravi

Sparatoria a Desenzano, a due passi dal Duomo: l'aggressore 33enne (L.A.L.A. le sue iniziali, già in carcere per droga) è stato arrestato anche per aver colpito e ferito un giovane marocchino, anche lui di 33 anni. Il cerchio si chiude: il Gip del Tribunale di Brescia ha emesso proprio in queste ore la seconda misura cautelare, in questo caso per i reati di lesioni personali gravi, aggravate dall'uso di un'arma e per aver agito per futili motivi, oltre alla detenzione e porto di arma comune da sparo.

I fatti si riferiscono a quanto accaduto nella notte tra il 19 e il 20 ottobre in Vicolo Oratorio: il 33enne ferito a una gamba si era poi trascinato fino all'unico locale aperto a quell'ora, per chiedere aiuto. Indagini lampo condotte dal Commissariato di Polizia: il presunto aggressore era stato individuato già poche ore più tardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a Desenzano: in carcere per droga, arrestato anche per lesioni

BresciaToday è in caricamento