menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adescata in chat, coppia costringe disabile a prostituirsi

La donna, sordomuta, è stata fatta prostituire in auto per mesi. La coppia è stata denunciata a piede libero. L'attività ha fruttato in tutto circa 10.000 euro

DESENZANO. Una coppia è stata denunciata dalla Polizia di Stato con l’accusa di induzione e sfruttamento della prostituzione. Dopo aver conosciuto una 40enne sordomuta in chat, i due l’hanno indotta per mesi a prostituirsi in auto.

I carnefici della disabile, una 30enne di Udine e un 49enne di Bari, sono stati smascherati dagli uomini del commissariato locale, guidati dal vicequestore Bruno Pagani, insospetti durante un controllo nella zona industriale vicino al casello dell'autostrada, dal fatto che la donna fosse sordomuta, sposata e con figli minori.

Pare che l'attività abbia fruttato in tutto circa 10.000 euro. La 40enne è stata affidata ai servizi sociali e sta seguendo un percorso di recupero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento