Cronaca Desenzano del Garda

Ucciso da un male incurabile, la città piange la scomparsa del geometra Mura

Si è spento a 60 anni il geometra Sergio Mura, dipendente del Comune di Desenzano: in tantissimi hanno abbracciato i familiari e la moglie Delia

Erano in tantissimi mercoledì mattina a Rivoltella per l'ultimo saluto a Sergio Mura, storico dipendente del Comune di Desenzano: per più di un quarto di secolo ha lavorato all'Ufficio tecnico. Si è spento a 60 anni, nell'abbraccio dei familiari, dopo aver combattuto per oltre due anni con un male terribile: ha lottato come un leone, fino all'ultimo non ha rinunciato la speranza.

Lo piangono le comunità di Desenzano, Rivoltella e Pozzolengo: riservato e gentilissimo, dicevano di lui, un uomo d'altri tempi. Grande appassionato di immersioni, è stato iscritto per anni alla Talata Sub, e da sempre attivo nel mondo del volontariato.

L'ultimo abbraccio della moglie Delia Polato, anche lei dipendente in municipio a Desenzano, della sorella Maria Antonietta, del papà Luigino Mura, fondatore e “presidentissimo” dei Cuori Ben Nati di Rivoltella.

I funerali sono stati celebrati nella chiesa di San Michele Arcangelo: la salma è stata poi tumulata al cimitero di Pozzolengo. Si stringono al cordoglio dei familiari anche i colleghi di lavoro, i dirigenti e l'amministrazione comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso da un male incurabile, la città piange la scomparsa del geometra Mura

BresciaToday è in caricamento