Coronavirus, in strada l'invasione di centinaia di ragazzi: "Poi arriva un altro lockdown"

L'irresponsabile corteo di sabato sera a Desenzano: più di 500 ragazzi si sono radunati in Piazza Garibaldi e hanno raggiunto il lungolago

Foto d'archivio

E' ancora un mistero il motivo del corteo non autorizzato organizzato sabato sera tra il centro storico e il lungolago di Desenzano del Garda: erano almeno un centinaio, forse di più – a quanto pare tutti minorenni – che si sono radunati in Piazza Garibaldi e poi hanno “passeggiato” fino al lungolago.

Avevano tutti la mascherina, non hanno causato danni né provocato (troppi) assembramenti: anche per questo, durante la loro uscita collettiva (che si è conclusa prima di mezzanotte), di concerto con le forze dell'ordine l'amministrazione comunale ha deciso di non intervenire. 

Il commento del sindaco

“Hanno cominciato ad arrivare alle 21 – ha detto il sindaco Guido Malinverno al Giornale di Brescia, che riporta la notizia – poi sono scesi verso la piazza e hanno riempito il lungolago. Ho chiesto a qualcuno se si trattasse di una manifestazione organizzata e da chi, ma nessuno ha risposto”.

“I più hanno replicato chiedendo se fosse vietato fare un giro a Desenzano – continua il sindaco – altri hanno spiegato che temevano un nuovo lockdown e che quella di sabato poteva essere la loro ultima serata. Nessuno aveva un atteggiamento violento, né qualcuno poteva essere identificato come capo. Sul posto c'erano comunque Locale, carabinieri e Polizia di Stato: non potevano di certo caricare centinaia di ragazzini per disperderli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento