Cerca di rubare un'auto, fermato appena in tempo dalla Polizia

Intensa settimana di controlli per gli agenti del Commissariato di Polizia di Desenzano del Garda: in pochi giorni controllate 92 vetture e identificate 156 persone. Arrestato un ladro d'auto, beccato in flagranza

Controlli di Polizia a Desenzano del Garda - Foto (C) BresciaToday.it

Intensa attività di controllo da parte del Commissariato di Desenzano del Garda, al fine di prevenire e contrastare i reati predatori, lo spaccio di sostanze stupefacenti e l'immigrazione clandestina. Nei giorni scorsi uomini e mezzi della Polizia di Stato sono stati impegnati nelle vie principali della città, nei luoghi più frequentati e nelle zone maggiormente 'attenzionate' dalla criminalità.

Tra le varie attività spicca sicuramente l'arresto in flagranza di reato di un giovane mantovano di 29 anni, con precedenti di polizia, 'beccato' dagli agenti in ore notturne mentre stava cercando di rubare una Citroen C3, parcheggiata in una zona centrale ma periferica di Desenzano. Il 29enne è stato arrestato con l'accusa di tentato furto aggravato, e condannato a quattro mesi di reclusione.

Sempre in notturna, una pattuglia ha sorpreso tre cittadini rumeni, residenti in provincia di Milano e con precedenti penali per reati contro il patrimonio. Si aggiravano con fare sospetto nei pressi di un residence: non essendo stati in grado di giustificare la loro presenza, in quel luogo e a quell'ora, sono stati sottoposti a fotosegnalamento e allontanati con Foglio di Via.

Gli altri controlli: in pochi giorni sono state identificate 156 persone, disposti 8 posti di blocco sulle strade principali e controllate ben 92 automobili. Occhi aperti anche nei luoghi della movida: un 40enne originario della Campania, ma residente a Padenghe, è stato fermato mentre in preda ai fumi dell'alcol infastidiva (e non poco) i clienti di un locale del centro.

Controlli serrati anche in stazione: due giovani cittadini stranieri, di origine egiziana, sono risultati irregolari sul territorio italiano, e per questo indagati e messi a disposizione dell'Ufficio Immigrazione della Questura, per le pratiche di espulsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento