Desenzano: picchiava la convivente, denunciato un cubano

Alla vigilia della festa delle donne arriva un'altra storia di maltrattamenti e violenze, consumati tra le mura domestiche. È successo a Desenzano. Il questore ha emesso un provvedimento d'ammonimento per il cubano.

Prima se va di casa, poi ritorna di notte, forzando una portafinestra, per picchiarla. Di nuovo. Ma forse per  l'ultima volta. Le grida della giovane donna hanno infatti allarmato i genitori di lei, che vivono in un appartamento vicino.

Mamma e papà sono intervenuti, ma non sono riusciti a placare la furia dell'uomo e hanno chiamato il 113. Solo all'arrivo della Volante il cubano ha smesso di picchiare la convivente, che è riuscita a scappare.  Al  Pronto soccorso dell’ospedale di Desenzano, le ferite della donna sono state giudicate guaribili in 10 giorni. L'uomo è stato rintracciato 24 ore più tardi dagli agenti del Commissariato di Polizia, poi denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

La giovane ha raccontato che  era già stata maltrattata in passato, ma non aveva mai denunciato le violenze subìte, perché temeva le ritorsioni da parte del convivente e perché sperava che la situazione migliorasse con il passare del tempo.  

Sul cubano pesa già un provvedimento di ammonimento emesso dal Questore di Brescia lo scorso luglio, per atti persecutori nei confronti di un’altra giovane donna. Il Questore ha emesso un ulteriore ammonimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento