Desenzano: ubriaco e drogato, minorenne picchiava la madre da mesi

Una storia di violenza cominciata più di un anno fa: botte e pestaggi alla madre ad opera del figlio ancora minorenne, presto trasferito in comunità. Sulle brutali aggressioni l'ombra di alcol e droga

Il Commissariato di Desenzano

Una lunga storia di violenza, che si protrae ormai da mesi, e che coinvolge una giovane mamma e il suo figlio ancora minorenne. Proprio lui, in preda a chissà quali raptus, è l’autore delle brutali aggressioni che proprio alla donna, in più di un’occasione, hanno causato traumi e ferite. Oltre che svariati ricoveri in ospedale.

L’ultima, in ordine cronologico, poco più di un paio di settimane fa: il figlio violento che l’aggredisce senza motivo, la riempi di calci e di pugni, sfoga tutta la sua inspiegabile rabbia. La prima, invece, più di un anno fa, chiusa nel silenzio di una mamma che non se l’è sentita di denunciare il ragazzo.

Sul motivo delle terribili aggressioni l’ombra dell’abuso di alcol e droga, e un destino già segnato, un trasferimento in comunità per il ragazzo di soli 16 anni ma che proprio non riesce a controllarsi, non riesce a reprimere quella rabbia violenta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione definitiva è toccata al Tribunale dei Minori di Brescia: un trasferimento ‘obbligato’ in una comunità di recupero. Per allontanare ogni eventuale dipendenza, e ogni fattore di rischio: in attesa di una nuova pace, e che il problema finalmente si risolva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 4 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento