Cronaca

Ricercato per tentato omicidio, in fuga per 50 km: lo trovano nascosto sotto il letto

Aveva accoltellato un uomo fuori dal bar e poi si era dato alla fuga

Carabinieri e Vigili del fuoco fuori dalla casa del latitante - © Bresciatoday.it

E' terminata la fuga del 50enne Massimo Carella, accusato di tentato omicidio per aver aggredito e accoltellato un artigiano 47enne di origini albanesi, mercoledì sera a Rivoltella del Garda. Nel pomeriggio di giovedì i carabinieri della compagnia di Desenzano, in collaborazione con i colleghi di Verolanuova, a seguito dell'ininterrotta attività di ricerca hanno rintracciato il fuggitivo in un'abitazione di Verolanuova, a più di 50 chilometri di distanza.

Ha cercato di nascondersi sotto il letto

I militari hanno ripercorso tutto il tragitto fatto da Carella e individuato l'autovettura (una Fiat Panda) utilizzata per la fuga. Il proprietario dell'abitazione, alla vista dei militari, ha cercato di dribblare i controlli riferendo che in casa era presente solo un'amica. Forse i due non credevano che i carabinieri avrebbero proseguito nella perquisizione domiciliare.

E così è stato: Carella è stato trovato mentre tentava di nascondersi sotto il letto. Con sé aveva un borsello, con soldi e documenti e soprattutto un coltello, presumibilmente quello utilizzato per l'aggressione. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato trasferito in carcere a Brescia in attesa dell'udienza di convalida.

La cronaca di un mercoledì di paura

I suoi due amici, per averlo coperto, sono stati invece denunciati per favoreggiamento personale. Buone notizie, intanto, da Desenzano: è già tornato a casa il 47enne che era stato gravemente ferito mercoledì sera. Tutto era successo intorno alle 19, in un piazzale tra il pattinodromo e un residence: Carella e il 47enne si erano incrociati al bar, ma a quanto pare nemmeno si conoscevano. 

Non è chiaro il perché si sia scatenato il litigio. Sta di fatto che Carella avrebbe estratto un coltello e cercato di colpire il 47enne, che si sarebbe protetto con un braccio. Steso a terra, in un bagno di sangue, è stato soccorso da un infermiere che passava di lì per caso, poi medicato dai sanitari di ambulanza e automedica, infine trasferito d'urgenza al Civile, in elicottero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato per tentato omicidio, in fuga per 50 km: lo trovano nascosto sotto il letto

BresciaToday è in caricamento